50 Artisti per Kito

STECCA – MANBOTT

 

Osservando l’infinito

70 x 40
Stampa su tela
Tecnica mista: Incisione e pittura a schizzo su lastre di ferro

La tela Giacomo Stecca
Con questo collage di foto Stecca ha voluto rappresentare in maniera intimista, il complesso rapporto tra Uomo e Tempo, tra l’Io e lo scorrere del Tempo. Nel dipanarsi di questo rapporto si inserisce la macchina fotografica.
Sono una serie di foto, prese da un servizio di ben 300, una per ogni giorno dell’anno a partire all’8 di Febbraio 2013, volendo scandire lo scorrere del tempo, in maniera sistematica e programmatica. Scrivendo un diario con la luce.

Quadro ManboTt
Partendo dall’interpretazione della tela del fotografo, ManboTt ha voluto rappresentare lo stesso rapporto “Uomo e Tempo”, concentrandosi però sul tempo della vita, sul percorso della giovinezza fino alla vecchiaia. Un viaggio che permette di comprendere l’universo nascosto dietro alla luce del cielo, di scoprire l’infinito nell’attimo di uno sguardo.

 

EMILIO MANIERO

Emilio Maniero nasce a Padova nel 1980. Lavora per qualche anno come artigiano nel restauro di celle campanarie. Questo gli permette di apprendere molte tecniche differenti e di lavorare con i materiali più disparati ma la voglia di movimento, la forza propulsiva che gli brucia dentro lo porta a guardare oltre il semplice restauro. Dal 2010 decide di liberare questo impeto creativo, la sua potenza artistica, su lastre di ferro e tavole di legno, rivelandone le venature più profonde, gli strati ferrosi nascosti dal tempo, trasformando la ruggine in colore, il vecchio in novità assoluta. Così Emilio diventa ManBott.

 

GIACOMO GIOVANNI STECCA

Giacomo Giovanni Stecca, nato a Padova nel 1986, ottiene il Master Globale presso l’Accademia JOHN KAVERDASH di Milano, nell’anno 2011/2012. Dal 2012 espone le sue opere presso vari spazi artistici (Spazio Biosfera, La Young Photo Gallery di Padova). I suoi scatti vengono selezionati e premiati in tutta Italia.
Nel 2014 realizza il volume “Padova e i suoi Atleti” inserto del quotidiano Il Mattino di Padova. Il 2015 lo vede impegnato, oltre che nell’attività di freelance, nella realizzazione del progetto fotografico “Protagonisti, un anno di biancoscudati Padova” sempre legato al mondo dello sport.