KitoOnlus Blog

Scuola di Banilad: un nuovo progetto in corso!

“Che cosa hanno i bambini, la povertà e i disastri naturali in comune?” domanda ai lettori questo articolo pubblicato da Rappler; la risposta è: “Decisamente troppo”. Dello stesso parere è il report “Education Disrupted” (2016), rilasciato recentemente da Save the Children, il quale sottolinea che nelle Filippine, come in tutta la regione Asia-Pacifico, spesso i bambini non possono godere del diritto all’istruzione a causa dei disastri naturali: le scuole vengono danneggiate, addirittura distrutte, usate come centri di evacuazione e non sempre le politiche di DRR (Disaster Risk Reduction) sono adeguatamente finanziate e supportate. Eppure, proteggere il diritto all’istruzione è essenziale perché ne beneficiano non solo i singoli bambini, difendendoli tra l’altro dal rischio di sfruttamento, ma la comunità intera, anche da un punto di vista economico.
Supportare la popolazione prestando particolare attenzione ai bambini e al loro diritto a ricevere un’istruzione è quello che si propone di fare Kito Onlus a Pinamalayan Town, municipalità situata nella provincia di Oriental Mindoro (Filippine) e colpita dal tifone Nona nel dicembre 2015 (di cui abbiamo parlato qui e qui). Lo scorso marzo la Presidente di Kito, Paola Vecchiato, ha effettuato un sopralluogo nel Barangay Banilad per valutare un progetto di ricostruzione di tre aule della scuola di Banilad, distrutte dal tifone, in modo da accelerare la ripresa delle attività didattiche e garantire così la continuità scolastica a 275 bambini dell’asilo e della scuola primaria. Considerando che l’edificio si trova a circa 15 km di strada sterrata dalla città , una distanza che impedisce gli aiuti locali di raggiungere facilmente la scuola, il supporto di Kito è particolarmente benvenuto. Questo progetto, inoltre, rientrerebbe nella tipologia del Cash for Work, che offre un impiego temporaneo di pubblica utilità ai membri delle comunità colpite da disastri naturali, permettendo loro di poter guadagnare ed essere al contempo parte attiva nella fase di ricostruzione che segue una calamità.

scuola baniladbambini banilad