Progetti

 
 

KITO HUT – San Fernando la Union (PH)

I nostri progetti nascono dall’esperienza sul campo in contesti di emergenza, dove scuole e ospedali sono spesso sostituiti da tendoni e altre strutture precarie. Da qui è nata l’idea di costruire delle unità mobili facilmente trasportabili, espandibili ed aggregabili in loco, energeticamente autosufficienti, utilizzabili sia come centri medici di emergenza sia come scuole. La struttura che gli architetti di Kito hanno ideato, nota con il nome di Humanitarian Unit for Transition (HUT), presenta caratteristiche innovative e garantisce una più rapida ripresa delle attività mediche e didattiche dopo un disastro naturale o un conflitto.

Caratteristiche delle unità:

  • Posizionabili su tutti i tipi di terreno senza la necessità di fondazioni permanenti.
  • Facilmente assemblabili in loco senza la necessità di personale specializzato.
  • Le dimensioni e le caratteristiche rispondono agli standard INEE e UNICEF.
  • Il modulo, che aperto misura circa 24 mq, può ospitare all’interno un ambulatorio medico con 3 posti letto o una classe di 24 studenti.
  • Un modulo ha una capacità, quando in viaggio, di circa 30 m3, che possono essere utilizzati per trasportare strumenti tecnici, medicinali kit d’emergenza, ecc.
  • Le dimensioni dell’unità chiusa rispettano quelle di un container medio e permettono il trasporto via nave e/o camion.
  • I pannelli fotovoltaici posizionati sul tetto forniscono l’energia necessaria al funzionamento della struttura e le due batterie ad accumulo la conservano anche per le ore notturne.

La prima unità è stata inviata nelle Filippine nel 2014 ed è ora un attivo ed efficiente centro medico!

 

HEALTH CENTER – San Francisco, Camotes Islands (PH)

Il progetto tratta di un piccolo Centro medico posizionato nell’area vicino all’attuale scuola primaria dove il personale medico e paramedico può lavorare su progetti di prevenzione, check-up, controllo neonatale, nutrizione, primo soccorso e assistenza ai parti.

L’edificio di 80 mq. è costruito su un basamento in calcestruzzo, con struttura in pietra locale e legno, e finiture in bamboo.

L’ Health Center nel Barangay Esperanza vuole essere esempio di green building: è un edificio progettato, costruito e gestito in maniera sostenibile ed efficiente.

I materiali di costruzione usati sono acquistabili a livello locale, in modo da risparmiare energia e risorse durante il trasporto verso il cantiere; come green building può interagire in maniera più positiva con l’habitat perché è stata prestata attenzione al mantenimento dell’integrità e delle caratteristiche naturali del sito.

Inoltre è stata proprio la comunità del Barangay a prendere parte ai lavori – per esempio, la popolazione femminile è stata coinvolta nella lavorazione del bambù necessario per le facciate. Tutto questo è una rappresentazione pratica della filosofia e del modo di operare di Kito Onlus: dare alla popolazione l’opportunità di lavorare e guadagnare per sé e per la propria famiglia iniziando allo stesso tempo a percepire da subito il progetto come proprio, non solo beneficiandone una volta che questo sarà stato portato a termine.

La costruzione di un centro medico in una zona di difficilissimo accesso soprattutto durante le calamità naturali, ha una prospettiva a lungo termine poiché offre una struttura a servizio della popolazione locale, migliorando le condizioni sanitarie soprattutto delle fasce più deboli come donne e bambini.

Inoltre, l’inserimento di un sistema fotovoltaico/accumulatore d’energia che fornisce l’energia elettrica, può migliore notevolmente le condizioni di vita degli abitanti dell’isola.

 

Cash for work a San Francisco, Camotes Islands (PH)

Con i progetti “Cash for Work” (denaro in cambio di lavoro) è possibile impiegare la popolazione locale nella riabilitazione ambientale in seguito ai danni provocati da disastri naturali, come tifoni, alluvioni e terremoti. Grazie a questi progetti, viene fornito un impiego temporaneo in attività di utilità pubblica alla popolazione locale, che in questo modo trae benefici economici e al contempo ha l’opportunità di contribuire in prima persona al processo di ricostruzione della vita della propria comunità in seguito al trauma subito.

RICOSTRUZIONE

Kito Onlus si occupa anche di restauro e riabilitazione di scuole danneggiate da disastri naturali, in modo da evitare che le lezioni si svolgano in strutture precarie e accelerando così la ripresa delle attività scolastiche. Subito dopo la fase acuta dell’emergenza, gli interventi si orientano verso la ricostruzione delle scuole per restituire ai bambini l’opportunità di pensarsi ed immaginarsi in un mondo in cui saranno i nuovi protagonisti.

L. Tanza Memorial National High School, San Francisco – Camotes Islands (PH)

Ricostruzione di alcune aule della scuola gravemente danneggiata dal terremoto e dal tifone Haiyan nel 2013, garantendo così agli 838 studenti di poter riprendere le lezioni al riparo e lasciare così le tende di fortuna.

Banylad Elementary School, Pinamalayan – Mindoro (PH)

Ricostruzione di 3 aule distrutte dal tifone Nona del 2015 in partnership con Architetti senza Frontiere Veneto Onlus. I beneficiari del progetto sono i 275 bambini che frequentano la Scuola e lo staff di 8 insegnanti.

 
 

Training di igiene e prevenzione

Il training in igiene e prevenzione si prefigge di insegnare alla popolazione locale in che modo utilizzare Kito-Health e di accrescere la formazione e l’istruzione degli abitanti in materia di salute e igiene, preparandoli così ad affrontare futuri disastri naturali e i traumi da essi derivati.

Inoltre, Kito Onlus promuove campagne di vaccinazione nei suoi centri medici e migliora le condizioni di salute psico-fisica della popolazione infantile grazie alla distribuzione di pillole vermicide e sali minerali

Training di costruzioni anti tifone

Il training anti-tifone è rivolto ai carpentieri e ai capofamiglia che si occupano di costruzione/ricostruzione delle abitazioni. L’uso prevalente, infatti, di materiali leggeri di costruzioni rende gli edifici molto più vulnerabili in caso di disastri naturali. Con questi training si vuole accrescere la conoscenza delle tecniche costruttive più adatte e più sicure.

Open Hospital

Open Hospital è un software OpenSource in grado di facilitare le funzioni amministrative e gestionali degli ospedali dei Paesi in via di sviluppo sviluppato da Informatici senza Frontiere Onlus.

L’obiettivo generale del progetto è quello di ottenere una corretta registrazione e trasmissione dei dati e di rendere le attività all’interno dei Kito Health Center, più semplici da svolgere, migliorando così l’efficienza della struttura e formando il personale medico locale.