KitoOnlus Blog

Ottime notizie per il nostro progetto di ricostruzione della Banilad Elementary School!

“Carissimi, abbiamo il piacere di comunicarvi che la Chiesa Evangelica Valdese ha approvato la  vostra richiesta di finanziamento”

Poche, anzi pochissime parole sufficienti a far continuare, ancora una volta, il sogno di Kito Onlus. Infatti, il 7 settembre 2017, siamo risultati vincitori di un bando di finanziamento di circa 30.000 euro che ci permetterà di portare a termine i lavori di ricostruzione della Scuola Elementare di Banilad, nelle Filippine. Ancora una volta, quindi, ci teniamo a ringraziare l’OPM- Chiesa Valdese per aver creduto in noi ed i nostri progetti!

Siamo già pronti per ricominciare: il 3 ottobre Anna Orlando  un giovane architetto/ingegnere di Architetti Senza Frontiere Veneto partirà come volontaria per dirigere il cantiere.

Per rinfrescarvi un po’ la memoria..

Il progetto è stato condiviso con la Municipalità  di Pinamalayan, con il Dipartimento di Educazione di Oriental Mindoro, con il Vice-Governatore della Pronvincia di Oriental Mindoro: nei nostri progetti è importante il ruolo attivo dei beneficiari e degli attori locali.!

Infatti, la comunità locale è stata fin da subito coinvolta nel progetto: sono stati selezionati 5 lavoratori specializzati  per seguire tutte le fasi dei lavori e che hanno istruito i volontari e continueranno a farlo. Il fine principale del coinvolgimento della comunità locale è stato quello di sviluppare un vero e proprio spirito di collaborazione e autodeterminazione.

L’ edificio, danneggiato dal tifone Nona nel 2015, era stato costruito negli anni settanta con materiali di pessima qualità  e con strutture non idonee a resistere alla forza del tifone che ha colpito la regione due anni fa.

I bambini, nel frattempo, hanno seguito le lezioni in ricoveri di fortuna esposti alle intemperie. Banilad School è una scuola primaria e quindi gli studenti hanno dai 5 ai 10 anni.

Lo scorso anno, dopo un sopralluogo effettuato dallo staff Kito  in collaborazione con gli stakeholder già nominati,  si era deciso di supportare la popolazione colpita con la ricostruzione dell’edificio. Facendo cosa? Proseguendo con una demolizione completa delle murature rimaste ed una ricostruzione delle tre classi per poi realizzare un edificio resistente a tifoni e terremoti. In attesa di fondi iniziamo intanto con la costruzione delle fondazioni.

GRAZIE AD OPM-CHIESA VALDESE ADESSO SIAMO DECISAMENTE PRONTI A FINIRE IL NOSTRO PROGETTO!