KitoOnlus Blog

#MeToo, #TimesUp: un 2017 significativo per i diritti delle donne e la parità di genere

#TimesUp, ovvero “tempo scaduto”, è l’hashtag che ha preso piede sui social negli ultimi giorni ed è anche il nome di un’organizzazione fondata da più di 300 donne appartenenti al mondo dello spettacolo e avente lo scopo di utilizzare il proprio budget per pagare le spese legali delle donne che vogliono denunciare le aggressioni subite, allo stesso tempo proteggendole dalle conseguenze di questa scelta. L’associazione si propone inoltre di operare come gruppo di pressione per promuovere leggi che penalizzino tutte quelle aziende che tollerano al proprio interno molestie sessuali e discriminazioni. Prima di #TimesUp, anche #MeToo (in italiano #quellavoltache) aveva guadagnato popolarità a livello internazionale come movimento di denuncia a seguito del caso del produttore Harvey Weinstein, accusato di molestie da molte donne di Hollywood. Da lì “la denuncia si è allargata e ha assunto i connotati di un movimento sociale a tutti gli effetti”, motivo per cui il movimento è scelto come “Persona dell’anno” dalla rivista Time.

Per la verità, tutto il 2017 è stato costellato da momenti importanti per i diritti delle donne e la parità di genere, e in tutto il mondo: dalla marcia delle donne il 7 Gennaio, all’adozione della legge sulla violenza domestica in Kirghizistan il 28 Aprile, al decreto che permette alle donne di guidare adottato in Arabia Saudita il 26 Settembre. UN Women, l’agenzia delle Nazioni Unite per i diritti delle donne ripercorre tutte le date più significative qui!

Alla luce di tutto ciò sembra quindi opportuno cogliere il momento per rinnovare l’impegno di Kito Onlus nel supporto verso tutte le donne. L’attenzione che Kito Onlus presta alla popolazione femminile nelle comunità in cui opera è una costante nell’attività dell’organizzazione, e comincia prima di tutto dal riconoscimento della posizione di vulnerabilità che le donne ricoprono in molti Paesi e specialmente se appartenenti a determinate fasce economiche. Qui per esempio abbiamo parlato di come nelle Filippine le donne più povere vengano colpite più duramente dai cambiamenti climatici e siano più a rischio di violenza. Kito Onlus cerca sempre di promuovere l’emancipazione sociale ed economica delle donne conferendo loro ruoli importanti per lo sviluppo dei progetti e presta loro attenzione dal punto di vista sanitario, attraverso programmi per la salute materna e la pianificazione famigliare. Tutti modi per dare alle donne il pieno controllo su ogni aspetto della propria vita.

unnamed