KitoOnlus Blog

International Day of the World’s Indigenous Peoples

Since 1994, 9 August is the International Day of the World’s Indigenous Peoples. The United Nations proclaimed 2019 “International Year of Indigenous Languages” to raise awareness on the risks facing these languages which continue to disappear every year at an alarming rate. They are crucial in the area of human rights protection, sustainable development and peace building, through ensuring cultural diversity and intercultural dialogue.

indigenous peopleThere are an estimated 370 million indigenous people in the world, living across 90 countries. They make up less than 5 per cent of the world’s population, but account for 15 per cent of the poorest.

Indigenous peoples are inheritors and practitioners of unique cultures and ways of relating to people and the environment. They have retained social, cultural, economic and political characteristics that are distinct from those of the dominant societies in which they live. Despite their cultural differences, indigenous peoples from around the world share common problems related to the protection of their rights.

IYIL2019_visual_extra2_en-1100x733Indigenous peoples have sought recognition of their identities, way of life and their right to traditional lands, territories and natural resources for years, yet throughout history their rights have always been violated. Indigenous peoples today, are arguably among the most disadvantaged and vulnerable groups of people in the world. For this reason the international community now recognizes that special measures are required to protect their rights and maintain their distinct cultures and way of life.

16-1100x733Also Kito works with a special care to the indigenous people of the Philippines and their rights: on Mindoro Island, where the new project to build pit latrines in 13 elementary schools is starting, 60% of the population is Mangyan, meaning that they are part of the indigenous tribes traditionally living on the island in conditions of great poverty. Kito’s project aims at giving access to basic hygiene to more than 1800 children, mainly Mangyan, and improving the health conditions of their families and communities.
DSC_2992bis

Giornata Internazionale delle Popolazioni Indigene del Mondo

Dal 1994, il 9 agosto è la Giornata Internazionale delle Popolazioni Indigene del Mondo. Il 2019, inoltre, è stato proclamato “Anno Internazionale delle Lingue Indigene” dalle Nazioni Unite per sensibilizzare sui rischi per queste lingue che continuano a scomparire ogni anno a una velocità allarmante. Esse sono di cruciale importanza per quanto riguarda protezione dei diritti umani, sviluppo sostenibile e peace building, in quanto promuovono la multiculturalità e il dialogo interculturale.

indigenous peopleNel mondo si stima ci siano circa 370 milioni di persone indigene, che vivono in 90 paesi: queste costituiscono meno del 5 per cento della popolazione mondiale, ma rappresentano il 15 per cento dei più poveri.

I popoli indigeni sono eredi e praticano culture e modi unici di rapportarsi con l’ambiente e con le persone: hanno conservato caratteristiche sociali, culturali, economiche e politiche distinte da quelle delle società dominanti in cui vivono. Nonostante le differenze culturali esistenti tra loro, queste popolazioni sparse nel mondo condividono problemi comuni per la protezione dei loro diritti.

IYIL2019_visual_extra2_en-1100x733A lungo, infatti, i popoli indigeni hanno cercato il riconoscimento della loro identità, del loro modo di vivere e del diritto alle loro terre tradizionali, al territorio e alle risorse naturali, ma nel corso della storia i loro diritti sono stati spesso violati. Oggi essi sono senza dubbio tra i gruppi di persone più svantaggiati e vulnerabili nel mondo. Per questo la comunità internazionale ora riconosce che misure speciali sono necessarie per proteggere i diritti di queste popolazioni e preservare le loro culture e modi di vita distinti.

16-1100x733Anche Kito lavora con un’attenzione particolare per le popolazioni indigene delle Filippine e per i loro diritti: l’isola di Mindoro, dove sta partendo il nuovo progetto per la costruzione di pit latrines in 13 scuole elementari, è abitata per il 60% da popolazione Mangyan, cioè dalle tribù indigene che da sempre vivono sull’isola in condizioni di grande povertà. Il progetto di Kito mira a dare accesso all’igiene di base a più di 1800 bambini, in maggioranza proprio Mangyan, e quindi a migliorare la salute delle loro famiglie e comunità.

DSC_2992bis

20 Giugno: Giornata Mondiale del Rifugiato

A partire dal 2000, il 20 Giugno è stata scelta dalle Nazioni Unite come Giornata Mondiale del Rifugiato per aumentare la conoscenza e la consapevolezza globale sul tema dei rifugiati e delle persone costrette a fuggire dal proprio paese.

L’UNHCR (Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati) ha pubblicato in questi giorni il suo Report annuale Global Trends sulla situazione nel 2018 di rifugiati, persone dislocate a forza, richiedenti asilo e sfollati interni in tutto il mondo. Secondo tali dati, alla fine dello scorso anno il numero di persone in fuga da guerre, persecuzioni e conflitti era di 70,8 milioni: si tratta del livello più alto registrato dall’UNHCR in quasi 70 anni di attività.

Ciò significa che ogni minuto nel 2018, 25 persone erano costrette a fuggire, cioè 37.000 ogni giorno.

La cifra di 70,8 milioni è stimata per difetto, in quanto non riflette pienamente l’attuale crisi in Venezuela: sono circa 4 milioni i Venezuelani che finora hanno lasciato il Paese, rendendo l’attuale crisi uno degli esodi forzati recenti di più vasta portata a livello mondiale.

Il numero totale di persone in fuga indicato dal rapporto Global Trends comprende tre gruppi principali. Il primo è quello dei rifugiati, ovvero persone costrette a fuggire dal proprio paese a causa di conflitti, guerre o persecuzioni: nel 2018 il numero di rifugiati ha raggiunto 25,9 milioni su scala mondiale.

Il secondo gruppo è composto dai richiedenti asilo, persone che si trovano al di fuori del proprio paese di origine e che ricevono protezione internazionale, in attesa dell’esito della domanda di asilo; alla fine del 2018 il loro numero nel mondo era di 3,5 milioni.

Il terzo e più numeroso gruppo è quello che include gli sfollati interni (Internally Displaced People/IDP), cioè persone scappate dalla propria città o regione ma rimaste in aree interne al proprio paese di origine: nel 2018 erano 41,3 milioni di persone.

Dal 2014, il paese che ospita il più alto numero di rifugiati è la Turchia, con 3,7 milioni alla fine del 2018, la maggioranza dei quali sono Siriani. Il Pakistan è il secondo paese che ospita più rifugiati, perlopiù dall’Afghanistan (1,4 milioni) e il terzo paese è l’Uganda, con rifugiati da vari paesi africani.

Anche noi di Kito Onlus vogliamo unirci alle celebrazioni per questa Giornata Mondiale del Rifugiato, nell’attesa di un giorno in cui non ci saranno più persone costrette a fuggire dalla propria casa! Uniamoci alla campagna #WithRefugees per mostrare solidarietà a tutte le persone in fuga nel mondo!!

2018WithRefugees_SM_WRD_EN_1_Jordan-GirlPer saperne di più: https://withrefugees.unhcr.it/

5 Giugno: Giornata Mondiale dell’Ambiente

Oggi 5 giugno noi di Kito Onlus ci uniamo ai festeggiamenti di più di 100 paesi di tutto il mondo per la Giornata Mondiale dell’Ambiente!!!

World-Environment-Day-2019A partire dal 1974, infatti, il 5 giugno è la data scelta dalle Nazioni Unite come Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Environment Day) per incoraggiare la consapevolezza e la partecipazione di tutti a proteggere l’ambiente.

Questa è una giornata in cui la gente può fare qualcosa per prendersi cura della Terra; ognuno è libero di scegliere cosa e come: a livello locale, nazionale o globale. Inoltre ogni anno la Giornata si sviluppa attorno a un tema più specifico: per il 2019 è stato scelto “Combattere l’inquinamento dell’aria” e il paese ospite è la Cina.

_beatairpollutionFermiamoci a pensare a cosa può fare ognuno di noi nel suo piccolo per aiutare il prezioso e meraviglioso ambiente in cui viviamo e dove vivranno le prossime generazioni: con impegno costante e deciso possiamo fare la differenza!

Kito Onlus fin dall’inizio interviene con i propri progetti nelle Filippine con massima attenzione e rispetto per l’ambiente locale, cercando ad esempio di coinvolgere il più possibile le risorse umane e materiali già presenti sul luogo. Questo è particolarmente importante in un paese dal delicato equilibrio come le Filippine, colpite ogni anno da almeno trenta disastri naturali, tra tifoni, inondazioni e terremoti.

DSC_3049

Arigoy Minority School, Isola di Mindoro (PH): una delle scuole che sarà fornita di servizi igienici da Kito

La Giornata Mondiale dell’Ambiente richiama anche l’attenzione ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda Onu 2030, in cui gli obiettivi legati al tema ambientale sono ben tre: il 13 – Agire per il Clima, il 14 – La vita sott’Acqua e il 15 – La vita sulla Terra. In tutti i progetti Kito Onlus pone attenzione a rispondere agli SDG per combattere la povertà nel mondo e salvare il pianeta.

Per sapere di più sulla Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019 visita il sito:  https://www.worldenvironmentday.global/

 

5th June: World Environment Day

Today, 5th of June, also Kito Onlus takes part to the celebrations with over 100 countries for the World Environment Day!!!

World-Environment-Day-2019Since 1974, indeed, the 5th of June is the United Nations day for encouraging worldwide awareness and action to protect our environment.

The World Environment Day is the “people’s day” for doing something to take care of the Earth; each person is free to choose what and how: at local, national or global level. Furthermore, each World Environment Day is organized around a theme: for 2019 it is “Beat Air Pollution” and the host country is China.

_beatairpollution

Let’s stop for a moment and think about what each of us can do in our little but significant way to help the precious and wonderful environment where we live in and where the next generations will do as well: through constant and determined commitment we can make a difference!

Since the beginning Kito Onlus intervenes through projects in the Philippines in a careful and respectful way for the local environment, for example trying to involve as much as possible human and material resources already existing locally. This is really important in such a vulnerable country like Philippines that are hit every year by at least thirty natural disasters, including typhoons, floods and earthquakes.

DSC_3049

Arigoy Minority School, Mindoro Island (PH): one of the schools which will be equipped with sanitation system by Kito Onlus

The World Environment Day also draws attention to the 17 Sustainable Development Goals (SDGs) of UN 2030 Agenda, where there are three Goals related to the environmental issue: the 13th – Climate Action, the 14th – Life Under Water, and the 15th – Life on Land. In all his projects Kito Onlus is focused on SDGs  to end poverty, protect the planet and ensure that all people enjoy peace and prosperity.

Know more on 2019 World Environment Day: https://www.worldenvironmentday.global/

 

Pagina 1 di 2712345...1020...Ultima »