KitoOnlus Blog

Giornata internazionale della diversità biologica: cosa, chi, perché?

Cominciamo con un aforisma di Regina Lopez, ex ministro filippino dell’ambiente: “Chi soffre se uccidi l’ambiente? Sono i poveri“. Partendo da questa prospettiva, oggi, nel Giornata Internazionale della Diversità Biologica, è importante ricordare che la biodiversità copre una vasta gamma di temi, attori ed iniziative.

International-Day-For-Biological-Diversity-May-22

Cosa? La biodiversità riguarda le autorità ed i gruppi di interesse nell’ambito di: salute e sviluppo sostenibile; agricoltura sostenibile; energia; condivisione delle conoscenze; resilienza urbana; architettura sostenibile; riduzione del rischio di catastrofi; protezione dei gruppi più vulnerabili della popolazione; sicurezza alimentare, ecc.

Chi? La biodiversità colpisce tutte le parti della popolazione, dalle più vulnerabili fino ai gruppi di interesse, nel Nord e nel Sud del mondo.

Perché? La biodiversità si riferisce alla varietà e alla variabilità della vita sulla Terra. E, in quanto tale, la preoccupazione di tutti è garantire che le nostre azioni e decisioni di oggi non inibiscano le opportunità ed i diritti umani delle generazioni di domani. Infatti, la perdita della biodiversità colpisce negativamente molti aspetti della nostra vita a partire dalla salute umana, passando per l’agricoltura, raggiungendo l’industria.

Siamo qui oggi per ricordarti che Kito Onlus, come organizzazione che ha sempre combattuto per sostenere le parti più vulnerabili della popolazione e per offrire loro gli strumenti per un futuro sostenibile, per minimizzare l’impatto ambientale negativo degli edifici, utilizzare un approccio cosciente all’energia e alla conservazione ecologica, è un modello di buone pratiche in molte delle questioni coperte dalla biodiversità. Controlla la sezione “cosa” e dicci quale di questi campi non fa parte del programma di attività di Kito… Controllato? Beh la risposta è nessuna!

diversity