maggio 2019

Sopraluogo a Mindoro nelle 13 scuole elementari del nostro progetto

IMG_3954

Alcune scuole si raggiungono dopo ore di cammino in sentieri fangosi

Lo scorso aprile la nostra presidente Paola Vecchiato è stata sull’Isola di Mindoro, nelle Filippine, per fare un sopraluogo e verificare le condizioni delle scuole elementari e delle comunità dove interverremo con il prossimo progetto volto a fornire servizi igienici e acqua a 13 strutture scolastiche dell’isola.

DSC_2939

Firma dell’accordo con i direttori delle scuole

Abbiamo raccolto molti dati, osservato e fotografato le attuali condizioni delle  scuole elementari che si trovano tra le municipalità di Puerto Galera, San Teodoro, Abra de Ilog e San Antonio. Ma oltre ad osservare, è stato fondamentale il confronto diretto con gli insegnanti e i direttori delle scuole per venire a conoscenza dei bisogni primari, dei problemi, ma anche delle risorse presenti localmente.

Tutte le informazioni raccolte sono per noi fondamentali per essere pienamente consapevoli della situazione effettiva delle strutture in cui interverremo e delle risorse locali che ci sosterranno, così da programmare al meglio le nostre attività.

IMG_4064

Verifica progetto con Ingegnere del Dipartimento di Educazione di Mindoro

Avendo piena conoscenza della realtà locale, infatti, il nostro intervento potrà avere un impatto davvero significativo su queste comunità di Mindoro: oltre a garantire condizioni di igiene adeguate ai 1.842 bambini tra i 5 e i 12 anni beneficiari diretti, puntiamo a migliorare le condizioni di salute delle loro famiglie e di tutta la comunità di circa 15.517 persone.

Kito Onlus per la popolazione indigena di Mindoro

Il 60% dell’isola di Mindoro è abitata da indigenous people. Mangyan è il termine generale con cui si indicano le otto tribù indigene presenti sull’isola: si conta che la popolazione Mangyan nelle Filippine sia di oltre 100.000 persone.

MangyanChildrenGroup01-mediumLe persone di queste tribù autoctone sono estremamente povere e vivono una condizione di forte marginalizzazione sociale, ulteriormente aggravata dopo essere state cacciate dalle loro terre ed escluse dall’attività agricola. Molti si trovano impiegati in lavori di durata giornaliera, altri a chiedere l’elemosina o nel commercio informale.

Kito Onlus è attiva sull’isola di Mindoro per migliorare le condizioni di istruzione e igiene dei bambini e di conseguenza anche delle loro famiglie, creando uguali opportunità per tutti nelle comunità e quindi coinvolgendo anche la popolazione indigena. Infatti, costituendo essi la quota maggiore di popolazione dell’isola, è fondamentale migliorare la condizione dei loro diritti e inclusione nella società.

Banilad childrenPer raggiungere questo obiettivo, Kito Onlus sta attualmente lavorando su un progetto finalizzato alla costruzione di latrine e lavatoi in 13 Minority Elementary Schools dislocate nelle zone rurali e montagnose dell’isola di Mindoro. Attraverso l’utilizzo di questi servizi si intende, infatti, migliorare le condizioni base di igiene dei bambini, 2.145 beneficiari diretti, e quella  delle famiglie e dell’intera comunità, 15.550 beneficiari indiretti.

Finalmente il sogno Caldarola (MC) sta avverandosi!

Gran parte dell’impegno di Kito Onlus quest’anno è rivolto al progetto avviato qualche mese fa a Caldarola, una zona terremotata delle Marche. Il progetto prevede la costruzione di un centro polifunzionale che sarà destinato allo svolgimento di laboratori e attività rivolte all’intera comunità e in particolare ai bambini.

Dopo l’incontro tra la presidentessa di Kito Onlus, Paola Vecchiato, e il Sindaco di Caldarola Luca Giuseppetti lo scorso marzo, in cui si è dato avvio alla costruzione degli elementi prefabbricati presso l’azienda marchigiana Subissati , il progetto sta andando avanti.

a2bdb68f-48bb-4cd7-a995-5227ff3a929d

La scelta di un’impresa locale che utilizzi materiali della zona è stata per Kito Onlus fondamentale e in linea con le scelte si sostenibilità dei progetti fatte con successo nelle Filippine.

b50d6994-c0a5-4ef8-89be-629b132d988c

Qui l’area di intervento vicino al villaggio SAE (Soluzioni Abitative per l’Emergenza), dove sono iniziate le operazioni di scavo. Appena terminate le fondazioni la struttura in legno prefabbricata verrà montata!

ac4612ce-6f93-4925-91b8-8d7b8db0870a